Uscita 6 del 13.4.2008: Dormillouse

Relazione by Chiara

Slideshow

Domenica 13 aprile 2008 – Dormillouse (m. 2908 – dislivello m.1288)

Purtroppo, saltata la gita di due giorni, ci è toccata l’ennesima
levataccia…

Alle 6 al parcheggio Auchan di Rivoli sembravamo veramente pochi. Compattate il più possibile le auto, rieccoci di nuovo riuniti alla partenza degli impianti di Cesana! Mentre qualcuno rimane rinchiuso in macchina (visto il clima non proprio da mese di aprile) e qualcuno approfitta del Bar che ha appena aperto, il vice diretur si da da fare al telefono per cercare di capire chi c’è, chi manca, chi arriverà e chi è già a Thures ma soprattutto che gita fare, dal momento che il Terra Nera annunciato sul sito, dopo le ultime nevicate, sembra essere troppo pericoloso.

Si decide per la Dormillouse e si riparte in fretta e furia per ritrovarci di nuovo tutti a Thures. Qui, decisamente più numerosi, nel tentativo di arrivare il più possibile vicino al punto di partenza della gita, ci infiliamo sulla strada per Rhuilles e dopo varie peripezie (macchine a rischio multa da spostare, arva da distribuire, etc…) riusciamo tutti a cominciare la gita.
La giornata, seppur fredda, è bellissima! Iniziamo la salita che è subito abbastanza ripida, ma ormai il nostro allenamento è tale per cui nulla ci spaventa!
Man mano che ci avviciniamo alla meta abbiamo sempre di più l’impressione che la neve stavolta sia proprio bella! La speranza è quella di potersi godere la discesa. In realtà gli istruttori ci mettono bene in guardia spiegandoci le caratteristiche della neve a seconda dell’esposizione del pendio (e noi approfittiamo delle soste didattiche per prender fiato e rifocillarci!).

Anche questa volta ci ritroviamo tutti, stanchi ma soddisfatti, in vetta!

Il panorama è molto bello, fa freddo ma non al punto da impedirci di fare qualche foto e di goderci tutti insieme la conquista della cima.

Iniziamo la discesa che è subito bellissima! Forse la neve è la migliore tra tutte le uscite del corso anche se ogni tanto, presi dall’esaltazione e traditi da insidiosissimi pezzettini di crosta, capita di volare e rialzarsi ridotti a pupazzi di neve! E comunque dopo un pò anche le gambe si fanno sentire!
Una bella variante nel finale della discesa: dopo un boschetto, sbucando nel tratto finale per Rhuilles, i più fortunati hanno avuto l’onore di essere accolti da uno schieramento (tipo plotone di esecuzione) che incitava a fare un salto e ricompensava tirando palle di neve! Decisamente più divertente della prova arva (scampata anche questa volta!).

Giunti alle prime auto, i più fortunati tolgono gli scarponi ed il vice diretur organizza puntiglioso una spedizione verso le cibarie rimaste nelle macchine più lontane. Nel mentre qualcuno inizia abusivamente a smangiucchiare (per la cronaca, la mia torta è sparita prima che il vice potesse vederla e ciò m’è costato la relazione…. imparate gente!!!).

Poco dopo ci ritroviamo tutti ospiti di Faustina e della sua bella Tana degli Orsi ad assaltare il buffet salato-dolce! Sembra proprio che le capacità creative culinarie stiano aumentando di pari passo con quelle sciistiche! Qualcuno propone persino di inserire sul sito una sezione dedicata alle ricette delle squisitezze che ogni volta vengono portate!

Così, in allegria, si conclude un’altra bellissima giornata!
Tutti avrete notato che anche questa volta il meteo è stato dalla nostra.
Una splendida giornata di sole in mezzo a giorni di piogge e temporali. Che il diretur abbia passato al vice anche questi poteri???

Lascia un commento